MCP Conseil
Il blog per raggiungere l'indipendenza energetica

Detrazione fiscale per sistemi di accumulo fotovoltaico

Detrazioni fiscali per l’installazione di sistemi di accumulo fotovoltaico: recupera fino al 50%

Da qualche anno i principali produttori di strutture ed impiantistica per le energie da fonti rinnovabili hanno iniziato ad abbassare i prezzi di vendita della componentistica e delle soluzioni più innovative sul piano tecnologico e dell’efficienza energetica.

Questo è dovuto ad una maggiore concorrenza competitiva e alla continua ricerca nel settore che sta portando ad ottenere il massimo dei benefici con il minimo investimento.

Tra le innovazioni tecnologiche più importanti e innovative si collocano i più recenti sistemi di accumulo, realizzati per la produzione di energia diretta all’autoconsumo.

Le batterie per l’accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici consentono infatti di immagazzinare il surplus di energia prodotta durante il giorno per essere sfruttata durante la sera o la notte, quando si ha il minimo irraggiamento solare.

Grazie a questo sistema, una famiglia media può integrare i diversi sistemi di produzione energetica, ottimizzando la gestione delle risorse e abbattendo i costi delle bollette e assicurandosi una continuità nell’erogazione dell’energia.

Insomma, è il momento giusto per pensare all’installazione di un impianto FV con accumulo, meglio iniziare ad approfittarne!

Detrazione fiscale per sistemi di accumulo fotovoltaico: come funziona

Chiunque voglia investire a livello domestico/residenziale sull’installazione di un impianto fotovoltaico con accumulatore di energia può beneficiare di diversi sgravi fiscali e di un futuro risparmio sulla bolletta.

Nel dettaglio la detrazione fiscale per sistemi di accumulo fotovoltaico può venire da tre fronti:

  1. dallo sgravio fiscale al 50% che riguarda il fotovoltaico domestico sino a 20 kw, da spalmare sui 10 anni successivi
  2. dalle agevolazioni relative all’IVA al 10% che riguardano gli immobili ad uso abitativo (in aggiunta anche alla detrazione Irpef fissata al 50%)
  3. dal risparmio dei costi della bolletta elettrica

Analizziamo ora in dettaglio questi tre aspetti per valutare l’effettiva convenienza.

Beneficia delle detrazioni fiscali sull’installazione di impianti FV con accumulo

L’ecobonus, ovvero la possibilità di detrarre il 50% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica di un edificio, è stato rinnovato per il triennio 2017-2019 con alcune novità.
Verranno finalmente comprese nella detrazione anche alcune installazioni di impianti di domotica, ovvero tutto quello che permette di controllare le apparecchiature da remoto. Mentre già dal 2016 le famiglie che non possono detrarre le spese sul 730, possono cedere la loro detrazione alle ditte installatrici, le quali girano al cliente stesso una parte di queste detrazioni come sconto sul prezzo finale.

detrazione-fiscale-per-sistemi-di-accumulo-fotovoltaico
Le regole invece per ottenere l’agevolazione fiscale rimarranno principalmente le stesse, i tempi in cui la detrazione può essere dilazionata rimarranno sempre pari a 10 anni.
Qui troverai alcune condizioni dettate dall’Ageegsi (Autorità per l’energia elettrica e il gas) per beneficiare degli incentivi fiscali.

1. Se possiedi già un impianto fotovoltaico che ha beneficiato degli incentivi statali del conto energia dal GSE (Gestore Servizi Energetici) puoi installare un sistema di accumulo per l’autoconsumo di energia autoprodotta beneficiando della detrazione fiscale del 50%.
1. Se possiedi un impianto fotovoltaico fino a 20 Kw di potenza installati negli anni 2005-2006 ed incentivati con il Primo Conto Energia non potrai usufruire di ulteriori incentivi per l’integrazione di sistemi di accumulo.
2. Se non possiedi ancora un impianto fotovoltaico e desideri installarne con integrato un sistema di accumulo potrai usufruire della detrazione fiscale del 50%, ma non delle tariffe incentivanti relative all’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici realizzati fino al 2013. Otterrai comunque il risparmio dovuto alla maggior autonomia rispetto alla rete elettrica nazionale.
3. Gli impianti FV di nuova realizzazione per uso domestico sotto i 20 KW, oltre a beneficiare dello sgravio fiscale, sono totalmente esenti dal pagamento degli oneri di sistema sull’energia autoconsumata, previsti invece per taglie superiori.
4. La riqualificazione totale di un edificio, che ne permetta un effettivo miglioramento in termini di efficienza energetica, può essere detratta per lavori fino ad un massimo di 100.000 Euro.

IVA agevolata del 10% per le famiglie che decidono di passare al fotovoltaico

Oltre alle varie agevolazioni messe a disposizione dallo Stato per incentivare i cittadini alla riqualificazione degli impianti di produzione di energia, troviamo anche il ribasso dell‘IVA che dal 22% passa al 10% per gli interventi di installazione, ristrutturazione o manutenzione degli impianti fotovoltaici.

L’ aliquota IVA agevolata al 10% nello specifico di attua nel caso di acquisto di impianti fotovoltaici completi, di acquisto di una “componente dell’impianto oppure nel caso di
somme impiegate per il pagamento delle prestazioni e dei servizi relativi alla costruzione degli impianti.

Risparmia più di 150€ l’anno!

Oltre alle detrazioni fiscali e all’IVA agevolata, l’installazione di un sistema di accumulo integrato ad un impianto fotovoltaico produce dei seri benefici economici rispetto all’investimento iniziale.

L’associazione confindustriale delle imprese elettrotecniche e elettroniche (ANIE), ha rilasciato i dati di uno studio che permettono di quantificare il risparmio annuale. Dai dati raccolti su 5 milioni di impianti fotovoltaici con sistema di accumulo, risulta un risparmio di oltre € 500.000 milioni l’anno.

Il risparmio per ciascun nucleo familiare corrisponde a circa € 166,7 per impianto fotovoltaico nuovo non incentivato e € 146,8 per impianto fotovoltaico esistente e incentivato, per quanto riguarda la zona del nord Italia.

Per le zone del centro si parla invece di un risparmio di € 171 per impianto fotovoltaico nuovo e € 150 per impianto già esistente.
Infine per la zona del sud Italia, le stime corrispondono a € 169 per impianto fotovoltaico nuovo e € 155,1 per impianto già esistente.

Dunque, anche in assenza di incentivi, la nuova frontiera delle batterie per l’accumulo, sempre più innovativa e competitiva, consentirà all’utente di diventare protagonista di un radicale cambiamento nello stile di vita nella direzione di una sempre maggiore autonomia energetica ad impatto zero.

Scegli sonnenBatterie, il sistema di storage all-in-one plug & play innovativo, garantito e facilmente integrabile.

Richiedi maggiori informazioni sulla detrazione fiscale per sistemi di accumulo fotovoltaico, compila il modulo!

Compila il modulo per maggiori informazioni

Accetto la vostra Privacy Policy*

COMMENTI
0
Lascia un commento

POST CORRELATI