MCP Conseil
Il blog per raggiungere l'indipendenza energetica

Dalla rete al fotovoltaico: una transizione sempre più cruciale

Cambiano i mercati, cambiano i consumatori: anche sulle utility ci sono nuove possibilità di scelta e presto subentreranno nuove concezioni di rete

 

La rete oggi

Il sistema delle reti e della gestione energetica legato alla distribuzione dell’elettricità ha ormai una storia secolare: grazie ai cavi ad alta tensione che hanno portato la luce dalle centrali alle nostre case, la qualità della vita è migliorata e ha aperto molte prospettive nella nostra quotidianità. Si tratta, però, di un sistema pensato per un’epoca e una realtà differenti: ancorarsi alle abitudini e al conservazionismo non permette di progredire, bisogna prendere coscienza della necessità di superare le modalità di distribuzione elettrica tradizionali, in favore di soluzioni alternative. Non si tratta di interessi economici, bensì realismo e buon senso.

Oltre alle sempre più frequenti fluttuazioni del mercato legate a materie prime e situazioni politiche internazionali difficili da controllare, bisogna tenere conto di ingenti costi di mantenimento di strutture che devono servire l’intero territorio di una nazione. A lungo, queste spese sono state controbilanciate dagli introiti provenienti dalle utenze, ma questo equilibrio sta diventando sempre più precario: aperture dei mercati e aumento della concorrenza, pressioni per costi dell’energia più bassi e diffusione di impianti fotovoltaici residenziali hanno portato una sensibile diminuzione della quantità di energia prodotta dai principali player nazionali dell’energia, riducendo gli introiti e quindi rendendo più ingenti i costi di un’infrastruttura con alte richieste di manutenzione.

Aggiungendo gli obblighi imposti dei governi per abbattere le emissioni di CO2, i gestori elettrici nazionali potrebbero scomparire nei prossimi decenni ed è una realtà con la quale si deve fare i conti.

fotovoltaico con accumulo
Una nuova idea di rete

Oggi è richiesta efficienza e flessibilità, indipendenza da mercati instabili e una maggiore sostenibilità ambientale. Abbiamo citato il fotovoltaico come una realtà che è andata a incidere sulle sorti dei distributori tradizionali di elettricità. Per quanto sia reale la capacità di tali sistemi di ridurre la dipendenza dalla rete, il vero punto di svolta è costituito dai sistemi di accumulo fotovoltaico integrabili con impianti già esistenti o di nuova installazione.

La combinazione di un impianto fotovoltaico con un sistema d’accumulo sonnenBatterie permette di essere quasi completamente indipendenti e autonomi, riuscendo a coprire fino all’80% del fabbisogno di una famiglia media: il restante 20% è connesso alla seconda caratteristiche chiave della rivoluzione dei sistemi d’accumulo, la messa in rete delle abitazioni dotate di impianto fotovoltaico.

È infatti possibile creare smart grid in cui l’energia si muove da nodo a nodo in entrambe le direzioni, a differenza di quanto accade con il flusso monodirezionale (da centrale a utente) che caratterizza le reti tradizionali. In questo modo, il surplus energetico può essere condiviso in comunità energetiche (come la sonnenCommunity tedesca), nelle quali gli utenti si supportano a vicenda, permettendo a tutti di coprire il fabbisogno energetico con energia prodotta da fonti rinnovabili, creando reti stabili senza la necessità di realizzare e mantenere infrastrutture costose.

Smart grid in Italia: quando?

Questa concezione di rete non è ancora realtà in Italia, a causa di limitazioni normative e di una diffusione ancora non capillare dei sistemi d’accumulo. È necessario quindi una maggiore sensibilizzazione sui vantaggi del fotovoltaico con accumulo, a fronte di modifiche ai regolamenti per permettere lo sviluppo di comunità energetiche e di smart grid.

Con sonnen è possibile già coprire fino all’80% del fabbisogno energetico; in aggiunta per il mercato italiano, è disponibile una formula 9,90 € al mese per coprire la bolletta residua fino a 1500 kWh all’anno, a cui si aggiunge l’aggiornamento software dell’Energy Manager e il monitoraggio proattivo da remoto.

Il mondo dell’energia sta cambiando: cambia anche tu con sonnenBatterie

Compila il modulo per maggiori informazioni

Accetto la vostra Privacy Policy*

COMMENTI
0
Lascia un commento

POST CORRELATI