Fotovoltaico e accumulo per edifici sempre più efficienti e sostenibili

Grazie a interventi di riqualificazione energetica che prevedono l’installazione di impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo è possibile ottenere vantaggi sia in termini di efficientamento energetico che di risparmio.

L’efficienza energetica di un edificio è un tassello cruciale verso la transizione energetica. Se, infatti, le costruzioni sono meno energivore, la loro domanda di energia diminuisce ed è possibile prevedere soluzioni di approvvigionamento energetico alternative come le rinnovabili che favoriscono, da un lato, un graduale abbandono delle fonti fossili e, dall’altro, la riduzione di CO2 emessa.

Oggi, in Europa, il settore dell’edilizia deve rispettare precisi criteri costruttivi in grado di garantire elevati standard di efficienza energetica; tuttavia, nel recente passato, simili norme non erano previste e una parte significativa degli immobili ha oggi un consumo di circa 2,5 volte superiore alla media. Se tutti questi edifici fossero allineati ai nuovi standard edilizi, le stime prevedono una riduzione di circa il 6% dell’intero fabbisogno energetico europeo e del 5% delle emissioni di CO2.

Puntando la lente d’ingrandimento sull’Italia, oggi, il 15% degli edifici presenti nel nostro Paese è stato costruito più di un secolo fa e, di questi, circa il 65% ben prima del 1976, anno in cui fu introdotta per la prima volta la legge sui criteri per il risparmio energetico in edilizia. Il risultato: oltre 11 milioni di costruzioni con classi di efficienza energetica tra le più basse (F, G).

Alla luce di tali considerazioni, è necessario che, nei prossimi anni, si provveda ad un’estensiva opera di riqualificazione energetica degli edifici per ridurne il fabbisogno di energia.

Interventi di riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica può prevedere diversi interventi:

Isolamento termico

Per isolamento termico di un edificio si intende la capacità di ridurre il trasferimento di energia termica dall’ambiente interno a quello esterno (durante l’inverno) e viceversa (durante l’estate). Nel caso di edifici non adeguatamente isolati, infatti, il trasferimento di energia fa sì che la temperatura interna dell’edificio sia poco confortevole, con conseguente necessità di installazione di sistemi di riscaldamento/raffreddamento con un importante dispendio di energia.

Impiantistica

Impianti datati tendono ad avere una resa inferiore rispetto a quelli più moderni e ciò comporta un fabbisogno energetico più elevato a parità di risultato. Inoltre, soluzioni tecnologiche più recenti possono offrire alternative all’uso di combustibili fossili come il gas: ad esempio i fornelli a gas possono essere sostituiti da piastre a induzione e i termosifoni con pompe di calore.

Smart home

I sistemi domotici consentono di interconnettere tra loro diversi tipi impianti e monitorare da remoto le loro prestazioni per massimizzarne il risparmio energetico: esempio, programmare lo spegnimento automatico delle luci o del riscaldamento quando nessuno è presente in casa o l’attivazione automatica della lavatrice, nelle fasce orarie in cui l’elettricità ha tariffe più agevolate.

Autoproduzione

I tetti degli edifici sono una risorsa preziosa, ma spesso non sfruttata: queste superfici potrebbero essere usate per installare pannelli fotovoltaici che consentono di autoprodurre energia pulita e rinnovabile, riducendo così la domanda di prelievo da rete. Integrando, infatti, un sistema di accumulo fotovoltaico, è possibile immagazzinare l’energia prodotta e non immediatamente consumata per utilizzarla quando se ne ha più bisogno, ad esempio, la sera quando l’impianto fotovoltaico è spento, ma in consumi aumentano, massimizzando così l’uso di energia pulita autoprodotta.

Unendo questi interventi di riqualificazione è possibile, quindi, ottenere un edificio ad alta efficienza energetica. L’installazione di impianti moderni ed efficiente riducono il fabbisogno energetico dell’edificio, e, grazie ad un adeguato isolamento termico, è possibile eliminarne gli eventuali sprechi. Inoltre, grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo è possibile coprire parte del fabbisogno energetico della propria casa con energia pulita. Ma non solo, con l’energia residua autoprodotta dall’impianto, si può alimentare, ad esempio, una colonnina di ricarica per veicoli elettrici per una mobilità al 100% green.

Scegli sonnen per l’impianto fotovoltaico con accumulo

sonnen promuove l’uso di energia green offrendo soluzioni complete per l’autoproduzione e consumo a copertura del fabbisogno energetico della propria abitazione. Grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con un sistema di accumulo sonnenBatterie è possibile coprire fino al 75% dei propri consumi. Il restante 25% può essere coperto aderendo all’offerta sonnenFlat 1500, con bonus annuo di 1500 kWh sulla componente energia direttamente in bolletta e raggiungere così il 100% di indipendenza dai tradizionali fornitori di energia.

Unisciti alla costruzione del futuro dell’energia con sonnen.

aggiungi l'indipendenza elettricacon sonnenBatterie

Scegli le batterie fotovoltaiche e raggiungi facilmente anche tu il tuo fabbisogno energetico

Richiedi ora maggiori informazioni sulle sonnebatterie